Classici

HAMLETMACHINE

Ideazione, regia, luci e scene Robert Wilson

Testo di Heiner Müller

Con Liliana Bottone, Grazia Capraro, Irene Ciani, Gabriele Cicirello, RenatoCivello, Francesco Cotroneo, Angelo Galdi, Alice Generali, Adalgisa Manfrida,Paolo Marconi, Eugenio Mastrandrea, Michele Ragno, Camilla Tagliaferri, LucaVassos, Barbara Venturato

Co-regia Ann-Christin Rommen con Giovanni Firpo

Progetto di Change Performing Arts

Commissionato da Festival di Spoleto 60

per l’ Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico

 

A distanza di trentuno anni Robert Wilson – sicuramente una delle perso­nalità più importanti nel mondo dell’ar­te e del teatro contemporaneo – torna a misurarsi con il testo visionario di Heiner Müller, drammaturgo tedesco tra lefigure più rilevanti del teatro eu­ropeo del secondo Novecento. Il lavoro teatrale di Wilson si serve in modo ori­ginale di diverse tecniche artistiche in­tegrando magistralmente movimento, danza, luce, design, scultura, musica e drammaturgia.

Hamletmachine è una meditazione sul personaggio immortale di Amleto che non racconta una storia e non svi­luppa personaggi nel senso tradiziona­le. È invece un paesaggio immaginario fatto di frammenti e allucinazioni, evo­cazioni storiche e terrore psicologico, affidato a quindici giovani attori, che lo stesso Heiner Müller riconobbe come “il miglior spettacolo di sempre” della sua carriera.

Dove e Quando

Teatro Astra
Disponibilità: Ottima
giovedì, 14. settembre
20:30
Teatro Astra
Disponibilità: Ottima
venerdì, 15. settembre
20:30
Teatro Astra
Disponibilità: Ottima
sabato, 16. settembre
20:30

Info

  • Heiner Müller
  • R.Wilson,Change Performing Arts
  • HAMLETMACHINE